LA NOSTRA STORIA

La passione per l’ arte orafa di Paolo Acquaviva nasce sin da ragazzino durante le vacanze estive presso un laboratorio orafo nel centro storico di Palermo. Li vi lavoravano il padre Antonino, il fratello minore Settimo e altri due maestri orafi famosi in città. La famiglia Acquaviva vanta infatti due generazioni di artigiani orafi.

Dopo alcuni anni di apprendistato, completato dalla scuola orafa, Paolo fonda ufficialmente nel 1990 un piccolo laboratorio a Bagheria, la città delle ville, la ditta denominata “Centro Orafo Gioielli“, mettendo in atto oltre che gli antichi metodi di lavorazione degli orafi, ma soprattutto le tecniche più moderne e all’ avanguardia uniformandosi alle mode del momento e seguendo il cliente dalla progettazione alla finitura del gioiello che riesce a rendere esclusivo. Dopo alcuni anni Paolo inserisce nel negozio anche la vendita di oggetti preziosi scelti personalmente fra le migliori ditte italiane.

Nel 2001 entra nell’ attività la sorella Giovanna, anch’essa appassionata di arte orafa, portando quel tocco di femminilità che completa il punto vendita. Giovanna proviene da una lunga esperienza sempre nel campo dell’ arte, poiché si è resa protagonista del restauro delle statue di fontana Pretoria a Palermo e id Castello a mare sempre a Palermo e di  altri siti in città famosi in tutto il mondo.

Maestri d’ arte

Oggi l’ attività continua nel nome degli Acquaviva con l’inserimento in ordine di Tempo del nipote Antonio, che, oltre al praticantato fatto presso lo stesso laboratorio possiede un diploma di maestro d’ arte e di Fabio figlio di Paolo. Quest’ ultimo dopo essersi diplomato all’ istituto d’ arte R. Guttuso di Bagheria proprio in metalli entra anche lui nel gruppo di lavoro. Entrambi portano all’ attività, da poco rinnovata con un nuovo look, l’ idea del prodotto giovane e alla portata di tutti